Header Image

Paolo Mottura

Fumettista

BIO: Paolo nasce sul finire degli anni Sessanta in una famiglia medio-borghese del Nord-est. Dai primi anni di vita si dimostra piuttosto introverso, ama starsene appartato a scarabocchiare su un foglio di carta, mentre i suoi coetanei giocano a pallone. Intanto lui disegna e dà vita ai suoi primi personaggi: Bobo l’elefante e il camion Berlini. Nello stesso periodo partecipa al suo primo concorso di disegno; il suo lavoro intitolato “Uomo meditabondo con albero” è incompreso e si classifica penultimo. Negli anni del liceo i suoi lavori cominciano a essere apprezzati dai compagni, decine di curiose illustrazioni che Paolo offre in cambio di merendine e aiuti nei compiti in classe. Durante il servizio militare il suo stile matura ulteriormente e gli consente di evitare faticose marce di addestramento; sono di questo periodo il megaposter degli Sturmtruppen ancora esposto nella caserma Pizzolato di Trento e i numerosi calendari commemorativi della stessa. Da sempre amante dei viaggi, recentemente Paolo ha trasferito il suo studio su un antico tram restaurato, grazie al quale può spostarsi da una zona all’altra continuando a lavorare. Artista eclettico e poliedrico, ha sperimentato le tecniche più disparate, dalla pittura su sabbia alla scultura subacquea, anche se resta a tutt’oggi conosciuto prevalentemente per la sua attività nel campo del fumetto. Ha iniziato a pubblicare con la Disney Italia (allora Arnoldo Mondadori Editore)  nel 1989, lavorando da allora su Topolino, Minni & Co., Paperinik e PKNA, nonché per la sezione Disney books. Nel 1989 ha ricevuto il premio Topolino d’oro per la migliore storia Disney del 1997. Collabora e ha collaborato anche con altri editori e testate, come Il Sole 24 Ore e La Stampa. Dal 2003 collabora con l’editore francese Les Humanoides Associés per il quale disegna la serie Careme con cui si è aggiudicato il premio Albert Uderzo 2005 come «miglior nuovo talento». Dal 2007 inizia una collaborazione con leditore Soleil Productions per cui pubblica DEUS su testi di Bec/Betbeder, dal 2008 con Dupuis (Redemption). Nel 2010 ha contribuito a disegnare, con Fab io Celoni, l’adattamento a fumetti del videogioco Epic Mickey, sceneggiato dallo statunitense Peter David e la Graphic novel del film Tron Legacy. Dal 2011 inizia a collaborare con Sergio Bonelli Editore per cui pubblica tra l’altro una storia di Dylan Dog. Non a caso è stata recentemente pubblicata sul “Topo” una storia dedicata a questo personaggio chiamata “Dylan Top – L’alba dei topi invadenti”. Diverse però sono state le opere straordinarie e i riferimenti, ad esempio Moby Dick (straordinaria storia in riferimento all’omonimo romanzo), Topolino e il codice armonico o Paperinick e il mistero del falso che è vero.

EDIZIONE: CavaconSE15